Ciclonews

Domenica 23 settembre FIAB Bassano organizza la tradizionale "Pedalata Cittadina - Piano per Bassano" con il patrocinio del Comune di Bassano del Grappa.

Non è poco il tempo che pedoni e ciclisti trascorrono fermi in attesa che scatti il verde agli incroci o sulle strisce. Dalla Gran Bretagna è arrivato un primo calcolo che parla di un 20% di media del tempo trascorso da chi cammina ad aspettare fermo al semaforo rosso. Giri d’orologio spesso eccessivi, tutti a vantaggio delle automobili rispetto alla mobilità attiva.

Nella tre giorni del VIII Congresso Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, tenutasi a Roma, nella sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica, il termine mobilità ciclistica, unito a quello di spazio comune, sono risuonati più volte. Nulla di strano per chi, come il sottoscritto, da anni coniuga il suo essere architetto e pianificatore, con le tematiche della restituzione dello spazio pubblico ai cittadini, anche attraverso la riscoperta di dimenticate forme di mobilità, uso della bicicletta in testa.

La biblioteca civica diventa «green», sale in bicicletta e spingendo sui pedali raggiunge i bambini direttamente nei loro quartieri nel dopocena. Da martedì prossimo (3 luglio), la colorata bici«Marlene» con il suo carico di fantasia, di storie e di emozioni torna a far tappa negli spazi verdi rionali di Bassano: prima intrattenendo i piccoli con uno spettacolo, poi per dare loro dei libri in prestito.

A pochi mesi dalle elezioni Fiab ritorna su un tema centrale, ovvero la riforma del Codice della Strada, un disegno di legge presentato la scorsa legislatura con tre indirizzi fondamentali: semplificazione, sicurezza e sostenibilità. Obiettivi che la politica non può trascurare visto che, come dicono i dati più recenti, nel 2017 è aumentato in Italia il numero di morti per incidenti stradali.

DOMENICA 10 GIUGNO CHIEDIAMO UNA RIVIERA DEL BRENTA PIÙ SICURA E ATTRAENTE PER LA MOBILITÀ CICLISTICA!

La Riviera del Brenta, storica via da Padova a Venezia, è una delle direttrici piu` strategiche e spettacolari della nostra regione, un parco punteggiato di splendide ville ma anche densamente abitato da popolazione locale; tuttavia essa è ancora poco sicura per chi la percorre in modo attivo con la bicicletta, sia per il cicloturismo e il tempo libero che per gli spostamenti quotidiani.

Lasciate ogni auto o voi ch’entrate… nelle valli e su per i monti, lungo i laghi o sui sentieri. Sembra una campagna pubblicitaria ideata da Dante Alighieri. Invece è il leitmotiv dell’estate 2018 in montagna. Bicicletta, bicicletta e ancora bicicletta, declinata in tutte le varianti possibili: da corsa, da città, rampichini, e-bike, gravel, che è l’ultima moda: ovvero modelli da strada pensati per affrontare anche sterrati.
Non che non si sia mai andati in sella, negli anni passati. Ma una simile mobilitazione di forze da parte di tutte le località alpine, un tale investimento in immagine, infrastrutture e servizi per le due ruote non si era mai visto.

Page 9 of 24

aderisce a FIAB ONLUS - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta

Dalla parte di chi #pedalaognigiorno

email: info@fiabbassano.it

segui FB

Privacy Policy

Questo sito usa cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Cookie policy. Accetto i cookies OK