Green to Work 2017 - Il resoconto finale

gtw2017 resoconto articolo

 

Continua l’esperienza per cambiare/migliorare le abitudini della mobilità.

I numeri:

  • aziende aderenti 24 (industriali, dei servizi, amministrazioni comunali)
  • partecipanti 895, km percorsi in bici 2.805, km percorsi a piedi 292 (guarda le foto)

Il seme piantato 5 anni fa è diventato una piantina robusta che potrà crescere ancora molto, nella prospettiva di spostare i modi di praticare la mobilità, da quello prevalente dell’auto a quelli alternativi green: in bicicletta, a piedi, in bus e col treno, e anche con l’auto condivisa.
Altri numeri statistici evidenziano i risultati dell’iniziativa in fatto di modifica delle abitudini motorie.
Nella settimana del GtW dall’8 al 13 maggio 2017 abbiamo registrato:

  • l’aumento del 210% dei km percorsi in bici rispetto alla media annua,
  • l’aumento del 134% dei km percorsi a piedi rispetto alla media annua,
  • l’aumento del 143% dell’utilizzo dell’auto condivisa rispetto alla media annua,
  • l’aumento del 33% dell’utilizzo dei mezzi pubblici rispetto alla media annua,
  • l’aumento del 225% di persone che sono andate al lavoro in bici o a piedi rispetto al solito,
  • la diminuzione dell’uso dell’auto del 143% rispetto alla media annua.

I benefici non sono solo per la salute e per le tasche dei partecipanti, lo sono anche per le aziende che vedono ridursi le assenze per malattia, per la sanità pubblica che può constatare minori costi per l’assistenza, soprattutto per l’ambiente che registra un migliore  standard della qualità dell’aria, per la cittadinanza che vive un flusso più ordinato dei mezzi motorizzati che hanno comunque necessità di muoversi.
E’ chiaro che l’iniziativa rappresenta un piccolissimo campione nel quadro complessivo della mobilità, per l’entità della partecipazione e per il limitato arco di tempo, solo una settimana.
Ha perciò un valore culturale, di promozione del processo di cambio di abitudini sul modo di spostarsi, cominciando con l’andare e tornare dal lavoro, così come per andare a scuola con l’iniziativa parallela del Green to School, di percezione del rischio per la salute pubblica costituito dal progressivo degrado dell’ambiente, di maggiore sensibilità nel valutare i problemi anche nella prospettiva globale del pianeta: in una parola nel cogliere il valore della mobilità sostenibile.

Abbiamo constatato che tali valori sono stati compresi dai singoli partecipanti e dalle aziende, che hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa, dimostrato anche dalla generosità nel mettere a disposizione ben 110 premi estratti a sorte fra tutte le persone partecipanti (guarda le foto).
Alcune aziende hanno organizzato anche eventi collaterali nella settimana precedente e in quella successiva al GtW, per allargare l’interesse dalla pratica meramente motoria a fattore culturale su temi quali: i benefici per la salute, l’attenzione al peso, la prevenzione dei rischi dell’apparato vascolare e ostiarticolare, la corretta alimentazione (guarda le foto).

FIAB Bassano è perciò incoraggiata a proseguire nella collaborazione con le amministrazioni comunali del comprensorio bassanese, a cominciare dal capofila Assessorato alle Politiche dell’infanzia Giovani generazioni e Sport di Bassano, con le aziende private e pubbliche del territorio, per dare continuità ad un’iniziativa sicuramente utile a migliorare le abitudini motorie della collettività in qualche misura o almeno a sensibilizzarla in misura crescente sulla prospettiva che la mobilità dovrà diventare sostenibile

 

aderisce a FIAB ONLUS - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta

Dalla parte di chi #pedalaognigiorno

email: info@fiabbassano.it

segui FB

Privacy Policy

Questo sito usa cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Cookie policy. Accetto i cookies OK