Bassano accoglie la comitiva di RIDE WITH US

Pedalando per il clima

Sabato 26 Bassano ha accolto la variopinta comitiva in bicicletta che partendo da Venezia in 13 tappe raggiungerà Bruxelles.

06

 

RIDE WITH US è un progetto nato nel 2014 per sollecitare l’attenzione al cambiamento climatico e stimolare i governi ad attuare azioni rapide ed efficaci per contrastarlo. Nel viaggio il gruppo incontra le comunità locali, organizza momenti di informazione e discussione sulle attività umane che concorrono all’aumento della temperatura del pianeta, evidenziando gli effetti disastrosi del riscaldamento globale, che in Veneto hanno prodotto giusto un anno fa la terribile Tempesta Vaia. E proponendo comportamenti di vita per i cittadini e adeguate politiche delle amministrazioni, che favoriscano la riduzione della emissione di gas inquinanti, come la moderazione dell’uso dell’auto a favore di una mobilità dolce e sostenibile, che l’intensificazione del sevizio pubblico e l’utilizzo della bicicletta come l’andare a piedi possono realizzare.

Perché a Bruxelles? Il movimento RIDE WITH US porta da anni le sue istanze ai massimi livelli politici della Comunità Europea e alle conferenze mondiali sul clima. Quindi gruppi di 20-30 ciclisti negli anni scorsi sono andati, sempre in bici da Venezia, a Copenaghen, Parigi, Torino, Bonn e Katowice. Quest’anno la Conferenza Mondiale sul Clima si svolge in Cile, per cui il gruppo ha deciso di andare a Bruxelles a portare alla Commissione Europea le sue proposte e quelle delle parecchie decine di sindaci delle città incontrate lungo il percorso.

FIAB Bassano, nell’accogliere il gruppo di ciclisti, ha organizzato una serata sul tema dei cambiamenti climatici e degli effetti prodotti come la Tempesta Vaia, con una conferenza tenuta da Thierry Robert Luciani, fisico-meteorologo di ARPAV, Centro Valanghe di Arabba. L’esperto ha presentato un’ampia relazione sulle cause che hanno aumentato la temperatura del pianeta, un po’ alla volta a partire dalla rivoluzione industriale e in maggior misura nella seconda metà del secolo scorso; consistenti nell’utilizzo indiscriminato delle risorse energetiche fossili in tutte le attività umane: quelle industriali, agricole, nelle abitazioni, nella mobilità. Ha messo i numerosi intervenuti in sala Bellavitis di fronte alla concreta possibilità, se non intervengono risolute e urgenti politiche di modifica dei modelli di vita e della produzione dei mezzi di consumo, di un rapido aumento del rischio del ripetersi di fenomeni come la Tempesta Vaia e più in generale della decadenza della qualità della vita: come l’ impatto sul ciclo dell’acqua e quindi sulla disponibilità di risorse idriche e la progressiva desertificazione dei territori, deterioramento della qualità del suolo, con impatto sull’agricoltura portando a una ridotta disponibilità di cibo, scioglimento dei ghiacci con conseguente innalzamento del livello dei mari, immersione delle città costiere, eventi meteorologici sempre più estremi come alluvioni, tempeste, periodi di caldo o freddo eccessivo, incendi, cicloni extratropicali. Un quadro semplicemente terrificante, rispetto al cui verificarsi l’umanità ha poco tempo per intervenire a scongiurarlo.

La conferenza è stata coordinata da Renzo Masolo che nella presentazione della serata ha dato la parola al consigliere comunale di Bassano Nicola Schirato, che ha letto la lettera della sindaca Elena Pavan da portare a Bruxelles, a Guido Berizzi presidente di FIAB Bassano e al coordinatore di RIDE WITH US Daniele Pernigotti, che ha illustrato gli obiettivi dell’Associazione. Presente in sala anche Aldo Maroso sindaco di Cassola, l’unico comune della zona ad avere dichiarato l’emergenza climatica.

Il mattino dopo, un folto gruppo di ciclisti di FIAB Bassano ha accompagnato la colonna di RIDE WITH US alla partenza dal bike hotel La Corte per un tratto lungo la Valsugana in direzione di Trento, confortato dall’allegria della comitiva che ha stemperato, forse contando su buoni risultati della missione, il diffuso senso di sgomento lasciato dalla conferenza della sera precedente.

Al gruppo di 25 ciclisti che proseguirà fino a Bruxelles si uniscono lungo il percorso, accompagnandolo per lunghi tratti, volontari delle varie località attraversate, come hanno fatto i ragazzi di FRIDAYS FOR FUTURE da Castelfranco a Bassano, segno della positiva e beneaugurante sensibilità delle giovani generazioni verso il tema dell’ambiente e del futuro della Terra.

Per seguire il gruppo RIDE WITH US lungo il percorso fino a Bruxelles www.ridewithus.eu                       

  • 001
  • 002
  • 003
  • 004
  • 005
  • 006
  • 007
  • 014
  • 015
  • 018
  • 021
  • 025
  • 026
  • 027
  • 028
  • 032
  • 034
  • 036
  • 038
  • 040
  • 041
  • 042
  • 043
  • 044
  • 048
  • 050
  • 052
  • 053
  • 055
  • 056
  • 057
  • 059
  • 062
  • 063
  • 065
  • 070
  • 072
  • 074
  • 075
  • 080
  • 084
  • 085
  • 086

 

aderisce a FIAB ONLUS - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta

Dalla parte di chi #pedalaognigiorno

email: info@fiabbassano.it

segui FB

Privacy Policy

Questo sito usa cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Cookie policy. Accetto i cookies OK